$PAC state of development 27th May 2019 – Switch to POS, Mining re-targeting algorithm, DASH 0.14 backporting

$PAC state of development 27th May 2019 – Switch to POS, Mining re-targeting algorithm, DASH 0.14 backporting

Alla Community $PAC,

Mentre continuiamo con il nostro obiettivo di portare il PAC $ in prima linea nel nostro settore e di costruire una risorsa digitale globale utilizzabile, siamo costretti a prendere alcune decisioni nel corso del nostro viaggio che potrebbero sembrare controverse per alcuni. Nel corso dell’ultimo anno, siamo stati in grado di individuare con chiarezza determinati aspetti del nostro prodotto che necessitano di miglioramenti, in particolare il del design del progetto $ PAC e della relativa infrastruttura di rete.

E’ con grande piacere che ora siamo in grado di presentare formalmente le ultime settimane di sviluppo, che ha portato a un prodotto attualmente operativo, collaudato attraverso la nostra rete di test e pienamente funzionante.

Innanzitutto vi è la necessità di tempi di blocco coerenti sulla nostra chain. Attualmente siamo vittime di blocchi lunghi ore (a volte peggio) a causa di un hash (potere di mining) incoerente applicato alla nostra rete, che crea un’esperienza spiacevole per traders, utenti e soprattutto per i nostri commercianti. Tutti dovrebbero essere in grado di inviare e ricevere $PAC in modo veloce e affidabile. Per garantire che ciò avvenga, $PAC si sta preparando per alcuni importanti cambiamenti. Quello che segue è un elenco di elementi attualmente in fase di sviluppo e test:

– Un cambio dal metodo POW (proof of work) al POS (proof of stake) – Per maggiori dettagli leggi perchè il metodo POS è la scelta migliore per la rete $PAC, leggere questa quida per cominciare)
– Cambio dell’algoritmo Re-targeting di blocco da DGW a DualKGW3
– Ricompense POS abbassate dal 15% per blocco all’ 1% per blocco; il restante 14% sarà riallocato al superblocco (20% to 34%)
– Aggiornamento al codice DASH versione 0.14 , in tandem con i miglioramenti al nostro codice di cui sopra
– Commissione per le Proposte dalla Rete incrementata da 5,000 PAC a 100,000 PAC

Questi sono alcuni grandi cambiamenti alla Rete $PAC, ma ogni cambiamento è stato debitamente esaminato con i suoi pro e contro da professionisti, e supera pesantemente gli svantaggi in tutti gli scenari discussi. Questi cambiamenti stanno per essere messi in atto per affrontare i problemi che attualmente sperimentiamo e che abbiamo affrontato per la maggior parte degli ultimi 2 anni. Alcuni di questi problemi sono:

– Tempi di blocco incoerenti
– mining intermittente
– Tasso di inflazione ‘garantito’
– Sicurezza della rete

Perchè il passaggio da POW a POS?

Passando da POW a POS, non ci baseremo più su risorse hash di terze parti per minare i nostri blocchi. Ciò si è dimostrato così costoso e inefficace, pur nella nostra breve vita, tanto che ha reso quasi impossibile la nostra capacità di commercializzare $ PAC come un prodotto orientato al mercato utilizzabile per transazioni veloci e sicure. POS (Proof of Stake) si adatta meglio al nostro design e garantisce un tempo di di blocco costante. Alcuni progetti di coins POS favoriscono i “ricchi e grandi possessori” più della restante comunità di investitori. Stiamo prendendo provvedimenti per garantire che non sia il nostro caso . Il nostro design POS includerà un minimo / massimo di 1 $ PAC che può fare staking in singolo wallet.

Questo significa letteralmente che solo 1$ PAC per ogni wallet è in grado di generare interessi, il che crea una distribuzione uniforme delle ricompense POS di $PAC POS tra tutti i detentori di tutto il mondo che possiedono e gestiscono un wallet con almeno 1 $PAC nel saldo. Le ricompense distribuite per ogni blocco tramite POS sarebbero ridotte all’1% dell’intero importo di creazione del blocco, il che sarebbe 184 $PAC per blocco. Tale importo verrà distribuito equamente tra OGNI wallet PAC che sia attivo e in staking. Ovviamente, si tratta di un importo ricompensa molto basso, il che dimostra che il sistema POS non sarà un modo per ricevere un ROI significativo, piuttosto sarà specificamente per
assicurare blocchi coerenti che servano la rete come dovrebbe essere.

Come affronteremo il tasso di inflazione ‘garantito’ di $PAC
Il 14% che viene rimosso dalle ricompense POS verrà riallocato al totale del superblocco DAO. Ciò significa che il budget disponibile aumenta, tuttavia queste monete sono solo create se una proposta pubblicata sulla rete $PAC viene approvata per il finanziamento. Semplici considerazioni sul sistema delle proposte inducono a pensare che ciò ridurrà la quantità di coins garantite che la rete $PAC produrrà per blocco ogni mese, che significa MENO $PAC aggiunti in circolazione per la community e il SOLO motivo per cui queste monete saranno prodotte sarà a causa di una proposta approvata.

Attualmente l’ammontare di coins ‘garantite’ prodotte ogni blocco e aggiunte alla circolazione è di 14,720 $PAC, con questo cambio l’ammontare ‘garantito’ scenderà a 12,144 $PAC. Questo significa una potenziale riduzione del 17.5% dell’inflazione se NESSUNA proposta venisse approvata durante quel mese; d’altra parte se l’intera allocazione dei fondi al superblocco venisse usata a causa di un eccezionale incremento delle proposte votate, l’inflazione sfortunatamente rimarrebbe la stessa.

Aggiornato il codice a DASH 14.0 in cosa saremo differenti da DASH
La versione di codice DASH 0.14 verrà implementata anche sulla rete $ PAC. Questo include molte funzionalità di sicurezza aggiuntive e innovazioni che andranno a beneficio della nostra attuale rete $ PAC. Ecco un link della nuova versione del codice in modo che chiunque possa vedere cosa include l’aggiornamento.

https://github.com/dashpay/dash/releases/tag/v0.14.0.0

Anche se vogliamo capitalizzare tutte le grandi innovazioni che il nostro progetto madre ha implementato, non siamo affatto una “copia” di DASH. Per cominciare, la nostra ripartizione dei premi per blocco è molto diversa, non avremo alcun ‘mining’ nel senso tradizionale, per merito del nostro passaggio al POS e rimuoveremo l’incentivo basato sull’avidità che il mining trasmette tipicamente alla blockchain. Tradizionalmente si suppone che l’attività di mining sia un’attività redditizia, con il costo delle attività che si confronta con il punto di “pareggio”, in cui l’attività di mining diventa redditizia per il minatore. I minatori in genere liquidano immediatamente i loro premi per coprire i costi di manutenzione, dell’elettricità e dell’hardware, abbassando così costantemente il prezzo del bene. Il ROI per $PAC dell’1% che utilizza il nostro modello di distribuzione è così basso, che le uniche persone che faranno staking con i loro $PAC sulla rete saranno coloro che intendono sostenere la chain a un ritmo costante, in tandem con le nostre modifiche all’algoritmo di re-targeting, cosa che ci distingue ulteriormente da DASH da un punto di vista tecnico.

Perchè modificheremo la commissione per le proposte di rete
Un’altra cosa che stiamo migliorando è la attuale commissione per pubblicare una proposta sulla rete $ PAC. Attualmente la tariffa è di soli 5.000 $ PAC (che è solo $ 3,87 al momento della pubblicazione). Questa commissione è stata aumentata a 100.000 $ PAC ($ 77,50 al momento della pubblicazione) per garantire che coloro che stanno presentando le proposte siano sufficientemente coinvolti nel progetto e siano disposti a sostenere una spesa ragionevole per presentare una proposta di qualità, per migliorare la nostra rete e ridurre il numero di tentativi di mera “raccolta di denaro” che sono stati visti in passato.

Cosa succede se il prezzo di $ PAC aumenta? Non sarà troppo costoso presentare una proposta?
DASH ha un ecosistema di proposte prospero ed estremamente vantaggioso, al momento costa 5 DASH presentare una proposta alla loro rete ($ 825,65 al momento della pubblicazione), molto di più di quello che costa agli utenti $PAC in questo momento. Man mano che la rete $PAC cresce (e il prezzo insieme ad essa), il costo per presentare una proposta dovrebbe aumentare di pari passo, dal momento che il mittente della proposta si rivolge ad una rete più grande, con una base di utenti più ampia e un budget più ampio. Il valore aggiunto delle dinamiche menzionate nell’ultima frase per il mittente della proposta supera di gran lunga il costo maggiore e migliora ulteriormente i cambiamenti di una proposta valida presentata alla rete.

– Brad Marsh (CMO)
– Drew Saunders (COO)

Lascia un commento